I mezzi per cambiare struttura ospedaliera: dotazioni a bordo e trasporto disabili

ambulanze1La struttura.

Un paziente che desidera cambiare struttura deve organizzare da sé ogni fase. Senza motivazioni medico -sanitarie, il Servizio Sanitario Nazionale non si fa carico dei costi del trasporto né della sua organizzazione. È il paziente che deve organizzare il tutto chiamando il numero ambulanza privata e comunicando una serie di dati come le patologie che lo affiggono in modo che il mezzo abbia il necessario a bordo.

Trasporto disabili.

Per chi ha capacità motorie ridotte, quando si richiede un trasporto in ambulanza provata è bene specificare che tipo di dotazioni deve avere il mezzo. I mezzi per il trasporto dei disabili sono modificati per agevolare i movimenti o con dei sistemi per il trasporto delle sedie a rotelle. Le porte scorrevoli e il sedile che ruota sono accorgimenti che aiutano una persona con ridotte capacità motorie ma ancora in grado di camminare a salire e scendere dal mezzo. Per chi, invece, non è in grado di camminare e si trova sulla sedia a rotella può essere utile avere un mezzo con una piccola gru solleva persona o la pratica alzatina per la sedia a rotelle. In quest’ultimo caso, la sedia a rotelle può salire sul mezzo, grazie a questa rampa, e poi viene agganciata per affrontare il trasporto.

Le dotazioni a bordo.

Le ambulanze, pubbliche o private che siano, hanno a bordo una serie di dotazioni per provvedere alle emergenze mediche più comuni. I dispositivi di rianimazione, come il defibrillatore, sono sempre a bordo. Anche il kit per le intubazioni è una dotazione di tipo standard. Ossigeno e farmaci non mancano mai su un’ambulanza. Si può fare richiesta per un medio o un infermiere a bordo e, in questo caso, alle dotazioni di tipo standard si aggiungono monitor cardiaco e un kit che comprende il laringoscopio e i tubi endotracheali per la gestione delle vie aeree superiori.

Per avere il numero ambulanza privata, vai qui sul sito ambulanze-privateroma.it .

Potrebbero interessarti anche...